Metti che esiste un circolo letterario.

Metti la riunione per gli auguri pasquali del circolo letterario Simenon & C. di cui fai parte. Non ci vuoi andare, perché pioviggina e poi bisogna ordinare l’agnello per Pasqua, ma non la puoi usare come scusa, perché l’agnellomangiatopercaritànoino, e poi sei quella che non rispetta il regolamento interno e allora ci devi andare. Anche perché, oltre agli auguri, inizia la selezione dei manoscritti arrivati on line per il concorso “Parole in giallo”, e allora ci vai.

Villetta nella campagna toscana, tazze di porcellana e scone che manco a Londra.

Metti che la riunione comincia, tutti presenti. Sono arrivati tanti manoscritti, c’era un lasso di tempo a cronometro, inviare il testo dalle alle, chi entra entra e si vince una pubblicazione con la tipografia locale. Sono arrivati moltissimi manoscritti dalla Puglia.

Il direttore della banca dice, e si sa.

Che intendi, chiedo.

L’area manager della Allsophia informatica s.r.l. dice, senza girarsi verso di me, spalle ritte, imbrogli, e agita la mano, come rimescolasse  un pastone, un secchio di malta,  la gira per bene, ci va nel profondo.

Dico che questa affermazione mi dispiace.

Qualcuno propone di chiedermi scusa, l’area manager, quella della mano che impasta a grandi cerchi, dice, non è questa la sede.

Per chiedere scusa tu o per dire che mi dispiace io?

Ma per favore, non era diretto a te.

E ci credo, ma è la prima volta, dopo quasi trent’anni da questi parti, che un commento del genere mi tocca. Che non lo so che ci sono imbrogli, ma non era dappertutto?

Sarà l’età.

Il lavoro di verifica dei manoscritti è lungo, e è solo l’inzio. Finiamo dopo tre ore, ho mangiato quattro tramezzini al cetriolo, che, appunto, manco a Londra.

Mi è dispiaciuto, nell’ordine:

  1. Che ovunque è saltato il tappo, quello famoso, e che MO (PUGLIESE!) tutti vomitano quello che tenevano stipato, per creanza e per convinzione, in fondo in fondo;
  2. Che altri meridionali presenti alla riunione del circolo letterario hanno pigolato senza protestare;
  3. Che chi pubblica bellissimi pamphlet, a spese del circolo letterario in questione, contro nemici lontani, che tanto non leggeranno mai invettive e legittime filippiche, non abbia detto alla socia accanto, ma dai, questo è un pregiudizio, cheneso, uno steretipo, una leggera vena di campanilismo, per non farla esagerata. Poi di fronte a lei, almeno dillo a parte;
  4. Che io ho perso l’occasione per essere più leggera (LA MAGNAGRECIA!) e meno permalosa, e altri di stare zitti.

MO lo dico, visto il prossimo rinnovo delle nomine nel circolo letterario Simenon & C., se mai dovessero chiedermi di assumere l’incarico di tesoriere, di addetto alle pubbliche relazioni del circolo letterario Simenon & C., di addetto stampa, di curatore di collana, dirò che no, sono pugliese e faccio imbrogli, per carità.

Ho comprato l’agnello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...